Growroom setup: come coltivare con le lampade a LED

Molti grower sono tuttora ancorati alla coltivazione mediante lampade HPS e vedono in essa l’unica strada da percorrere per ottenere risultati apprezzabili, altri si sono avvicinati da poco a questa tecnologia e nonostante cerchino di impostare il proprio setup nella maniera migliore possibile, compiono degli errori legati al fatto che continuano ad applicare le conoscenze maturate sul campo con le lampade tradizionali.
Una delle differenze principali che intercorrono tra coltivare indoor mediante LED e utilizzando lampade HPS è evidentemente la temperatura: leggendo i dati riportati sul termo igrometro della growroom con installati i LED, noterete subito una differenza di circa 5-6°C rispetto ai valori a cui siete abituati utilizzando lampade al sodio.

La diversità consiste anche nel fatto che generalmente la temperatura misurata nella zona irradiata dalla lampada è nettamente superiore a quella del resto dell’ambiente; per le lampade a LED questa temperatura è la stessa sia sotto la lampada, che al sopra di essa.

È generalmente accordato che la temperatura ottimale di una growroom sia 80°F (circa 26°C), questo perché permette alle piante di respirare liberando i liquidi sotto forma di umidità e assorbendo così altra acqua e nutrienti che permetteranno alla pianta di crescere rigogliosa. Nel caso di una coltivazione con lampade HPS, una parte del calore è prodotta dalla lampada quindi, se l’ambiente si trova a una temperatura di circa 23/24°C, sotto la lampada avremo circa 29,4°C. Coltivando con i LED è di fondamentale importanza mantenere una temperatura di 29,4°C circa in tutto l’ambiente, dato che la lampada produce pochissimo calore.

Continua a leggere su…
http://www.giardinaggioindoor.it/2015/06/18/growroom-setup-come-coltivare-con-le-lampade-a-led/

Link YouTube Video

ProSource Worldwide Guide for LED Grow Lights

Dì la tua!