Alla scoperta dei cannabinoidi: terpeni e flavonoidi.
29/03/2018
Nuovi passi nella tecnologia dell’illuminazione indoor: Ceramic Metal Halide LEC.
17/04/2018
Show all

Test lampade PhytoLEDs Quantum GX Professional 400 Full cycle – Prof. Luca Espen

L’esperienza ha previsto la crescita di plantule di mais in condizioni controllate, in accordo alle condizioni già utilizzate in precedenti ricerche.

Le fasi che hanno caratterizzato l’esperienza possono essere così riassunte:

– germinazione dei semi su carta da filtro imbibita con acqua distillata al buio a 27°C

– trasferimento in sistema idroponico in fitotrone (camera di crescita in cui è possibile controllare il fotoperiodo, la T° e l’UR).

 

 

L’esperimento in 3 fasi

 

 

I° fase: germinazione dei semi

Le plantule di mais vengono incubate per 72 ore al buio a 27°C.

 

II° fase: trasferimento delle plantule in sistema idroponico

Le plantule sono state poste su supporto galleggiante di polistirolo in vasche contenente 5 litri di soluzione.

 

 

 

III° fase: crescita in fitotrone

Le piante sono state incubate per 48h in CaSO4 4 mM, quindi sono state

 

trasferite in soluzione nutritiva completa come descritto in Prinsi et al. BMC Plant Biol. 2009;9:113. doi:10.1186/1471-2229-9-113.

 

 

Condizioni di crescita:

  • fotoperiodo: 16 h di luce e 8h di buio
  • T°: 26°C di giorno e 22°C di notte.
  • UR: 65% di giorno e 55% di notte

 

 

Le vasche sono state posizionate a 2 diverse altezze, ovvero esponendo le piante a diversa intensità luminosa.

 

 

I risultati dell’esperimento

 

 

 

 

      Piante dopo 24h in di crescita idroponica

 

 

 

Piante dopo 3 giorni in di crescita idroponica

 

 

 

 

 

 

 

 

Piante dopo 7 giorni di crescita    

      

 

Piante dopo 2 settimane di crescita

 

 

 

Conclusioni

 

Le piante sono cresciute senza mostrare segni di sofferenza, evidenziando che le condizioni d’illuminazione erano adatte per la coltivazione di plantule di mais.

La bassa emissione di calore, caratteristica delle lampade LED, ha permesso di allevare le piante anche mantenendole più vicine alla fonte luminosa e ciò ha permesso di incrementare l’apporto di luce.

 

 

Non solo mais ……

 

Il medesimo sistema di crescita è utilizzato anche per allevare diversi genotipi di basilico. L’illuminazione con lampade PhytoLEDs Quantum GX Professional 400 Full cycle si è mostrata idonea.

 

 

Luca Espen
Dipartimento di Scienze agrarie e ambientali,
Produzione, Territorio, Agroenergia (Di.S.A.A.)
Università degli Studi di Milano
Via Celoria, 2
20133 MILANO – ITALY

 

 

M.
M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *