Al di là del giardino
15/04/2009
Il Giardino di Caltagirone
19/04/2009
Show all

Serra aeroponica. Come funziona?

La serra aeroponica: materiali, pro e contro.

Ormai non molti si stupiscono vedendo le piante crescere rigogliose fuori da un substrato, con le radici a penzoloni.aeroponica-radici-aeroponica-radici
Resta comunque considerata per molti versi una tecnica futuristica quella dell’aeroponica, in cui una nebbia di soluzione nutriente viene spruzzata direttamente sul sistema radicale consentendo notevole risparmio idrico, di manodopera e di fertilizzanti .
L’aeroponia permette di porre rimedio ad alcune pecche dell’idroponica, dove è possibile riscontrare a volte un ambiente troppo umido ( e conseguente formazione di alghe e muffe) e in caso di sistemi aperti “a perdere” il rischio di inquinamento da fertilizzanti o di substrati (come la lana di roccia, in caso di coltivatori che agiscano in maniera poco etica).
Inoltre, l’utilizzo di acqua è davvero ridotto ai minimi termini.

Di contro, l’aeroponica è difficile da realizzare in forma semplificata ed economica e richiede un investimento iniziale consistente in attrezzature e formazione del personale.

aeroponica-impianto-aeroponica

Diamo un’occhiata ai materiali impiegati in una serra per la produzione su larga scala.

Canalette in PVC: sono di fatto i contenitori per le piante, robusti e igienici hanno una durata pressochè eterna. Ne esistone in diverse forme e dimensioni adatte a qualunque tipo di coltura (orticoltura, floricultura, rampicanti, piccole piante, erbe). Il PVC è un materiale riciclabile.

Tubi e Nebulizzatori: le tubi sono anch’essi in PVC e quindi non temono usura. La soluzione nutritiva che li attraversa viene pompata dalle vasche per raggiungere gli spruzzatori dirazionali che, regolati da un’elettrovalvola, provvederanno alla nebulizzazione delle radici.

Drenaggio: come nei sistemi idroponici dotati di canalette, la soluzione non utilizzata viene riconvogliata, raccolta e riutilizzata grazie alla pendenza della struttura.

Pannelli: di polistirolo espanso forato, ricoprono le canalette e danno sostegno alle piante, proteggendo le radici dalla luce.aeroponica-serra-aeroponica

Sistema di controllo: il cervello della serra è tecnologicamente avanzato e consente di regolare ressochè tutti i parametri dell’ambiente. Irrigazione, fertilizzazione, pompaggio, drenaggio e quant’altro sono settabili dal pannello di controllo, interfacciabile con pc.

Tutte le informazioni sono tratte dal sito http://www.biospaces.it/ , il quale pubblica anche un’interessante tabella pdf di costi e ricavi: http://www.biospaces.it/Tabelle_Risparmi_ITA.pdf

Interessante anche la sezione “serre” che offre soluzioni chiavi in mano per professionisti ed amatori, personalizzabili.

http://www.biospaces.it

7 Comments

  1. Guglielmo ha detto:

    Informazioni su aeroponica per un’eventuale impianto

  2. redazione ha detto:

    ciao, che tipo di informazioni cerchi?

  3. Enrico ha detto:

    Buongiorno
    Sono interessato al sistemo aeroponico.
    La nostra societa’ e in fase di realizzare una serra .
    Grazie delle Vostre risposte
    Enrico

  4. redazione ha detto:

    Salve, noi non vendiamo nulla, ci limitiamo a segnalare. Buona ricerca e buona fortuna con la vostra società.

  5. Gaetano ha detto:

    Buongiorno io vorrei avere dei disegni per la realizzazione di un piccolo impianto di aeroponica o dove poter trovare i materiali necessari per la realizzazione di un impianto poiche’ ho delle varieta’ di semi di ortaggi necessari per le cucine etniche e vorrei sviluppare privatamente un piccolo business.
    Grazie

  6. Gaetano ha detto:

    Ho dimenticato di scrivere che io sono residente a Palermo

  7. redazione ha detto:

    Salve,
    purtroppo le uniche persone che si occupano professionalmente di questo tipo di progetti che io conosca sono in Francia http://it.eurohydro.com/ e parliamo di vendita di attrezzatura professionale più che della costruzione di un impianto fatto in casa.

    Se qualche lettore avesse suggerimenti è il benvenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *