Genotipi e fenotipi di cannabis: che cosa rende unico ogni ceppo?
15/03/2018
Alla scoperta dei cannabinoidi: terpeni e flavonoidi.
29/03/2018
Show all

Novità Phytolite: GX e NX-2 Series Upgrade – Modulo COB 30W Full Cycle

Phytolite ha di recente messo sul mercato un importante aggiornamento per i suoi moduli a LED serie GX e NX-2.
Il progetto nasce dall’unione dell’esperienza Phytolite nel campo dell’illuminazione per la coltivazione indoor e CREE, azienda leader mondiale nel campo dell’illuminazione a LED.

Phytolite, utilizzando LED orticolturali CREE di ultima generazione made in USA, ha creato dei moduli plug-in da 30w facilmente integrabili ai vecchi case di metallo.
Utilizzando la tecnologia COB (Chips on Board), i nuovi moduli usufruiscono di uno spettro completo adatto sia alla fase di crescita che di fioritura. Emettono una luce bianca, a differenza dei precedenti a luce rossa e blu, con raggi infrarossi ed UV inclusi.
Il riflettore incorporato più la lente ottica migliorano notevolmente l’emissione PAR.
I moduli sono già assemblati, pronti da collegare ed accendere. Inoltre, come da tradizione LED, la gestione termica è perfetta per garantire le migliori prestazioni.

 

I Vantaggi della Tecnologia COB

Abbiamo già trattato in un precedente articolo i notevoli vantaggi che porta un sistema LED rispetto ad una lampada HPS [LED vs HPS – Growroom a confronto], quello che ci interessa sapere ora è, cos’è la tecnologia COB, e quali sono i miglioramenti rispetto ad una classica lampada a LED?
I LED COB sono fondamentalmente chip di LED multipli (in genere nove o più) saldati direttamente su un substrato in modo da formare un modulo unico. Dato che i singoli LED usati in un COB sono costituiti da chip e che il loro contenitore non è di tipo tradizionale, i chip possono essere montati in modo da occupare meno spazio e produrre il massimo potenziale. Quando il contenitore dei LED COB viene eccitato, assomiglia più a un pannello di illuminazione che non a singole luci multiple come sarebbe il caso se si usassero più LED SMD montati uno vicino all’altro.
Trovandosi in contenitori multi-chip, l’area di emissione luminosa di un LED COB può contenere più sorgenti luminose nella stessa area rispetto allo spazio occupato da LED standard, il che risulta in valore di lumen molto superiore per pollice quadrato.
In particolare, i nuovi moduli Phytolite COB 30w, hanno dimostrato un incremento delle emissioni PPFD (misura della luce in una determinata area) del 60% ed una riduzione del consumo elettrico del 10% (si passa da 50w a 30w per modulo).

 

 

I nuovi moduli sono già disponibili ed in vendita sia per la serie GX che per la serie NX-2, sullo shop on line o presso i rivenditori autorizzati Phytolite.

 

Maggiori informazioni su:

PHYTOLITE

GX Module COB 30W Full Cycle

NX2 Module COB 30W Full Cycle

M.
M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *