NFT1LED450W Giardinaggioindoor5
Setup verticale su 2 livelli NFT + 450W LED
27/08/2015
classifica lamps-5_0 Giardinaggioindoor 1 (4)
Sole artificiale? Una classifica dati alla mano delle migliori lampade per coltivazione
14/09/2015
Show all

Mai pensato di coltivare sott’acqua? NEMO’s Garden – Ocean Reef

nemo's garden 1 giardinaggioindoorL’orticoltura sta sperimentando nuovi orizzonti e l’ultima novità in campo di coltivazione sostenibile si trova ad una profondità di circa 8 metri sul fondale del Mar Ligure, a 100 metri dalla costa di Noli (Savona), dove serre subacquee perfettamente funzionanti producono fagioli, fragole, basilico e altri tipi di colture sott’acqua.

Sembrerebbe un’idea abbastanza folle, se non fosse che è stata già realizzata partendo dalla fantasia e dalla competenza di Sergio Gamberini, amministratore dell’Ocean Reef un’azienda che produce e esporta in tutto il mondo particolari maschere e attrezzature per le telecomunicazioni subacquee, e di suo figlio Luca che condivide col padre la passione per il mare e le immersioni.

L’Orto di Nemo è una colonia di biosfere trasparenti fatte in pvc simili a dei palloni aerostatici, con un’apertura nella parte inferiore, abbastanza grandi da permettere l’ingresso di uno o due sub-agricoltori al loro interno. Le sfere sono ancorate per mezzo di otto grandi viti piantate nel terreno e sorrette da una struttura rigida sulla quale sono montate le diverse attrezzature necessarie alla coltivazione.

nemo's garden 2 giardinaggioindoor

All’interno delle biosfere si crea una climatizzazione stabile (26-27°) che sfrutta la temperatura costante subacquea (circa 29° mediterraneo) e l’umidificazione (85%) prodotta dall’evaporazione dell’acqua di mare che diventa dolce mediante appunto questo processo.

 

Il basilico coltivato a 8 metri di profondità cresce più velocemente rispetto a quello in superfice essendo ad una pressione maggiore e in un ambiente che trattiene tutto l’ossigeno e l’anidride carbonica, nonostante questa particolarità le caratteristiche organolettiche delle colture, testate dal centro di Sperimentazione e Assistenza Agricola di Albenga, sono le stesse di quelle coltivate in superficie, l’irraggiamento ad una simile profondità è minore (32000-100000 lux), ma sufficiente per condurre la fotosintesi clorofilliana.

Nella passata stagione le piantine sono state coltivate in fibra di cocco e terra, ma ora è stata organizzata per essere condotta con un sistema idroponico.

I costi di gestione del sistema subacqueo sono ancora piuttosto alti e per questo le serre non sono ancora commercializzate su larga scala, tuttavia è possibile avere un “Mini Nemo’s Garden” nella propria casa grazie al nuovo progetto di dimensioni ridotte realizzato per offrire la possibilità di coltivare con lo stesso principio colture non subacquee nel proprio acquario.

nemo's garden giardinaggioindoor

 

Il progetto di coltivazione con biosfere subacquee è stato scelto per rappresentare la Liguria in occasione di Expo2015.

Le biosfere vengono costantemente monitorate mediante le numerose telecamere poste al loro interno.

 

Cliccando su questo link è possibile vedere cosa succede nei fondali del Mar Ligure in live streaming:

LIVE STREAMING

NEMO’S GARDEN

————————————————————————————————————————————

Enrico Pionio – GiardinaggioIndoor.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *