6 Gadgets per una coltivazione indoor High-Tech

6 Gadgets per una coltivazione indoor High-Tech

Alcuni gadget High-Tech in grado di trasformare la vostra coltivazione domestica in una miniatura di un laboratorio indoor professionale.

Tenete lontani gli inconvenienti dalla vostra coltivazione indoor con l’aiuto di una vecchia amica, la tecnologia! Alcuni semplici ma efficaci gadget High-Tech saranno in grado di trasformare la vostra coltivazione domestica in una miniatura di un laboratorio indoor professionale.

Lenti di ingrandimento per Smartphone

smartphone macro lens giardinaggio indoor

Da più di dieci anni i grower di ogni nazione utilizzano lenti d’ingrandimento e monocoli da gioielliere per osservare la maturazione dei tricomi. Perché allora non mettere quel monocolo su uno smartphone così da poter scattare anche delle foto?

Il poter scattare foto vi permetterà di tenere facilmente traccia di come i tricomi crescono e cambiano dal bianco latte al marrone del momento perfetto per la raccolta. Osservare le vostre piante ad un livello microscopicamente preciso vi aiuterà anche nell’identificazione delle spore, muffe e infestazioni.

Link Google – Prezzo: 4-15€

Sistema per l’osmosi inversa per il rubinetto di casa

reverse osmosis filter giardinaggio indoorPoche persone possiedono il lusso di utilizzare acqua purificata con livelli di TDS intorno alle 60 ppm (parti per milione). Acque dure costringono i coltivatori idroponici a relazionarsi con calcoli approssimativi per realizzare soluzioni di nutrienti che evitino i rischi di tossicità portati dall’eccesso di calcio.

Un sistema ad osmosi inversa posto prima del rubinetto di casa permette di filtrare il 99% dei minerali, tossine organiche e cloro o cloramminici. Potreste poi dover ritoccare l’acqua con dei bicarbonati per mantenere stabile il pH.

Prezzo: 60-300€

Misuratore di pH e TDS resistente all’acqua

ph tds combo meter giardinaggio indoorUn piccolo misuratore di pH/TDS portatile funziona abbastanza bene nella maggior parte dei casi, ma ci sono alcuni punti deboli che causano problemi continui e con essi frustrazione e perdite di tempo.

Un misuratore duraturo e a prova d’acqua di una buona marca, vi assicurerà delle letture affidabili in ogni momento; ovviamente sarà necessario utilizzarlo con la cura necessaria e assicurarsi di pulirlo sempre adeguatamente.

Prezzo: 40-300€

Un programma per tenere traccia di temperature e umidità

data logging thermometer giardinaggio indoorTenere un quadro completo delle temperature e dei livelli di umidità della vostra growroom attraverso un programma per laptop o un termo igrometro che svolge questa funzione, è davvero comodo e conferisce un approccio scientifico alla vostra coltivazione.

Questo sistema vi aiuterà a modificare le temperature secondo necessità, assicurandovi delle piante piene di inflorescenze lontane da pericolo di muffa o radici che marciscono per eccesso di umidità.

Misuratore di pH per terreno

analog soil ph meter giardinaggio indoorLa maggior parte dei grower non hanno bisogno di misuratori di pH come quelli sopra menzionati per coltivazione idroponica. Solitamente chi coltiva su piccola scala e utilizza un substrato non inerte come la terra necessiterà di un semplice e rudimentale misuratore di pH.

Spesso ci si avvale di un misuratore analogico o delle gocce con reagente per effettuare il test pH sulla soluzione nutritiva e sull’acqua con cui si andrà ad annaffiare le piante, ma potrebbe essere molto utile conoscere il pH del terreno in maniera facile e veloce; questo è possibile con un semplice ed economico tester digitale come quello della foto, fateci un pensiero!

Prezzo: 6-20€

Termometro infrarosso per misurare la temperature fogliare

termometro digitale infrrosso giardinaggio indoorÈ importante monitorare la temperatura dell’aria all’interno della growroom, ma quello che molti coltivatori ignorano è la “temperatura corporea” delle piante indicata dalla sigla LST – temperatura superfice fogliare. La temperatura ideale delle foglie è intorno ai 30°C poiché un aumento importante dei gradi può far bruciare le foglie e rallentare fortemente il loro sviluppo.

Le lampade HPS emettono luce infrarossa in grado di colpire le piante al loro nucleo, al contrario quelle fluorescenti e a tecnologia LED non emettono questo genere di radiazioni rendendo la coltivazione più sicura. Ciò nonostante si potrebbe presentare il problema inverso, una temperatura della superfice fogliare al di sotto dei 30 °C capace di causare problemi di sviluppo simili a quelli di un eccesso di temperatura.

In questi casi è opportuno alzare il condizionatore o avvicinare le lampade.

Un termometro infrarosso vi permetterà di modificare il controllo climatico relativo alle vostre piante portando la vostra coltivazione ad un livello professionale e risparmiando sulle bollette.

Prezzo: 20-70€

 

—————————————————————————————————————–

Redazione – Giardinaggio Indoor.it

 

Dì la tua!