Light Movers – Lampade su binario per una luce naturale

Light Movers – Lampade su binario per una luce naturale

Avrete sicuramente sentito parlare dei sistemi che permettono di far muovere pannelli LED e lampade HPS, HID, MH o di altro genere all’interno di growbox o serre. Sarà veramente necessario fare un altro acquisto? Le rotaie, il motore e i cavi potrebbero sembrare di troppo quando nel vostro growbox tutto sembra funzionare per il meglio.

Avrete sicuramente sentito parlare dei sistemi che permettono di far muovere pannelli LED e lampade HPS, HID, MH o di altro genere all’interno di growbox o serre. Sarà veramente necessario fare un altro acquisto? Le rotaie, il motore e i cavi potrebbero sembrare di troppo quando nel vostro growbox tutto sembra funzionare per il meglio.

LED on rail light movers giardinaggioindoorSono davvero funzionali queste attrezzature? Sarà davvero in grado questo “Light Mover” di migliorare le prestazioni delle vostre lampade e ridurre le spese per la corrente elettrica?
Diamo un’occhiata a che vantaggi può portare l’utilizzo di un sistema di movimentazione delle lampade all’interno del vostro giardino indoor.

Non ci stancheremo mai di ripetere che pur dedicando la massima attenzione e cura alle colture e nella gestione dei fertilizzanti, se non avete la giusta fonte di illuminazione nel giusto momento e con l’esatta concentrazione, le vostre piante soffriranno. Quando si parla di illuminazione c’è così tanto da sapere che potreste studiare fino a farvi venire il mal di testa per un anno di seguito!

Fortunatamente i sistemi a binario motorizzato per riflettori offrono la possibilità di affinare il setup delle vostre growbox risparmiando parecchi euro sulle spese di fornitura elettrica, così da farvi dimenticare la spesa iniziale per l’acquisto delle attrezzature.

I costi per le forniture elettriche sono sempre in aumento e crescono a vista d’occhio anche quelli relativi alle nuove tecnologie e fonti di illuminazione. Massimizzare e rendere efficiente ogni dettaglio probabilmente è la cosa migliore che possiate fare.

TIPOLOGIE DI TRASPORTATORI

Ci sono due principali tipologie di motori a comando per il movimento delle lampade: quelli che si muovono in linea retta seguendo il tracciato su un binario e quelli che ruotano circolarmente con diverse possibilità di movimento, sia ad arco, sia su particolari rotazioni e angolazioni. Entrambi sono fortemente personalizzabili.

light rail

MOTORI COMANDATI A ROTAIE E A BINARI – I motori che utilizzano le rotaie permettendo alle lampade di spostarsi, sono quelli più diffusi e con il maggior numero di varianti sul mercato. Trasportano fino a tre volte la lunghezza delle lampade lungo un binario a soffitto posizionato su un rettilineo, anche se le lunghezze delle tracce variano a seconda dell’area da coprire e dei modelli. Quando si raggiunge la fine della corsa (la lunghezza della rotaia), la lampada si ferma e cambia direzione, tornando indietro.

Alcuni modelli permettono di programmare uno stop alla fine di ogni circuito in modo da assicurare una migliore distribuzione della luce alle piante anche nei punti laterali alla fine del percorso. Taluni di questi modelli hanno dei piccoli blocchi per accorciare a seconda delle necessità il tragitto della lampada.

Light movers circolare giardinaggioindoorMOVIMENTATORI CIRCOLARI – Le attrezzature di tipo circolare operano in maniera differente rispetto a quelli su rotaia, ruotano su bracci che si estendono dal soffitto posti centralmente, montati un po’ come un ventilatore da soffitto. Una unità basilare di solito è in grado di ospitare 2-3 lampade leggere. A seconda della capacità dell’unità possono essere aggiunte altre lampade o installati altri bracci o traverse.

Anche se la scelta di un tipo di trasportatore o un altro sarà influenzata principalmente dal prezzo e dalla facilità di installazione rispetto alle dimensioni della vostra growbox, in generale sappiamo bene che la cosa più importante è lo spazio di crescita che avete a disposizione.

Ad esempio, uno spazio rettangolare è chiaramente più adatto ad un sistema trasportatore su rotaia rispetto ad uno circolare. Dovrete tenere conto anche del peso della vostra attrezzatura che varia a seconda della forma e del modello: generalmente queste rotaie possono disporre di un peso che va dai 15 ai 45Kg al massimo.

VANTAGGI DELL’UTILIZZO DEI TRASPORTATORI

Migliore illuminazione e gestione dello spazio – Il vantaggio più evidente dell’utilizzo di questi sistemi è abbastanza intuitivo: permettendo il movimento della lampada, è possibile eliminare la necessità di aggiungere altri punti luce alla coltivazione. Invece di tappezzare ogni angolo della growbox con teli riflettenti in Mylar, aumenterete la copertura luce fino a un 30% in più riposizionando periodicamente la lampada. Inoltre, il prezzo relativo all’acquisto delle rotaie e del motore trasportatore è trascurabile se paragonato alla spesa che si dovrebbe affrontare per cambiare o aggiungere una lampada o altri bulbi.

Una migliore copertura della luce vi permetterà di tenere le piante vicine, massimizzando lo spazio di crescita e il raccolto. Con adattatori speciali, i trasportatori possono essere impiegati anche per tende e serre.

Una luce più naturale – Una fonte di illuminazione statica permette alle piante di crescere, ma non è in grado di trasmettere quella dinamicità che offre la natura. In una situazione naturale, la luce è sempre in movimento rendendo le piante reattive e più robuste.

Prendendo in considerazione l’esempio precedente del Mylar, è solo uno di una serie di materiali che vengono utilizzati nelle growbox e intorno agli impianti idroponici per aiutare la redistribuzione della luce. Uno dei motivi per cui migliorare la redistribuzione dell’illuminazione è così importante è che la luce statica favorisce le cime delle piante, ma non i rami più bassi o intermedi posti all’interno del fogliame. Col passare del tempo, il divario tra la crescita rigogliosa della parte alta e quella scarsa dei gambi e delle foglie in basso diventa sempre più evidente, fino al punto che anche la riflettività dei materiali come il Mylar viene ridotta. Questi fattori sono direttamente collegati alla salute generale, così come alla fioritura e alla fruttificazione.
hqdefault light rail
Riduzione del calore
– Le lampade a scarica, le HPS e le altre tecnologie sul mercato producano molto calore. Una problematica comune oltre alla gestione della temperatura e dell’umidità, è quella della distanza dei bulbi dalle cime che spesso vengono bruciate poiché lontane solo pochi cm dalla fonte di calore. Questa continua ricerca del compromesso tra efficienza luminosa e dissipazione del calore può trovare un fedele alleato proprio nel “Light Rail” o nel trasportatore a rotazione in grado di ridurre il rischio di danneggiare le colture dissipando il calore lungo il tragitto, anziché lasciarlo concentrare sullo stesso punto a lungo.

PREZZI E DIFFERENZE

Tutte le attrezzature progettate per essere utilizzate in presenza di acqua ed elettricità devono rispondere a una serie di requisiti riguardo sicurezza e qualità dei materiali oltre a dover resistere all’ossidazione. Le differenze in fatto di prezzi tra un brand e l’altro di trasportatori di lampade è imputabile ai materiali ed alla qualità delle saldature o degli attacchi, oltre che al numero di bracci o rotaie che hanno a disposizione.

Non dimenticate che questi motori, che siano a binario o “Light Movers” circolari, sono sottoposti a stress continuo sia a causa del peso delle lampade, sia per il fatto che sono sempre in movimento.

Sebbene prezzo molto alto e qualità non siano un’equazione esatta, conviene valutare attentamente le offerte disponibili sul mercato perché questi motori non sono tutti uguali ed è facile farsi ingannare da un risparmio iniziale per poi ritrovarsi a consumare molta energia elettrica e a non potervi fare affidamento a lungo.

SVANTAGGI DEI “LIGHT MOVERS”

Questo tipo di attrezzature possono rivelarsi rumorose – Alle volte le schede tecniche sono ingannevoli e fatto l’acquisto è difficile tornare indietro, perciò se la vostra coltivazione è soggetta a problemi di rumore, controllate bene cosa state per acquistare e osservate i motori in azione ove vi sia la possibilità. Se state facendo un acquisto online, date un’occhiata a qualche video in rete per farvi un’idea del livello reale di rumore.

Aggiungere un binario alla vostra growroom o serra può voler dire dovere arrangiare in base a questo il setup, perciò tenete conto di questo fatto e calcolate al meglio gli spazi perché dovranno essere mantenuti tali.

In conclusione, con un motore leggero e il giusto setup dei binari, con i “Light Movers” sarà possibile ottimizzare l’illuminazione della vostra growbox coprendo anche aree piuttosto grandi; il movimento dei riflettori permetterà alle piante di crescere robuste e dinamiche similmente a come succede sotto una luce naturale.

———————————————————————————————————————————–

Davide Maas – GiardinaggioIndoor.it

 

1 Comment on this Post

  1. Fantastico, organizzare la growbox e massimizzare lo spazio con l’installazione di una rotaia è la cosa migliore da fare! Ottimo consiglio e ottimo setup, vi seguo sempre!

Dì la tua!