Dalle piante aromatiche da cucina ai prodotti dell’orto in balcone: anche chi vive in città può coltivare in casa il suo angolo verde grazie all’idroponica.

Dalle piante aromatiche da cucina ai prodotti dell’orto in balcone: anche chi vive in città può coltivare in casa il suo angolo verde grazie all’idroponica.

Coltivazione idroponica da appartamento: come coltivare la frutta e la verdura al chiuso con la coltura idroponica.

Hydroponics-farms-Hamari-Krishi giardinaggio indoor 2013Se si desidera iniziare a coltivare il proprio orto in casa, la coltivazione idroponica può riservare piacevoli sorprese a chi desidera portare in tavola frutta e verdura auto-prodotte.

Navigando in rete sono sempre di più le aziende agricole che, tra i propri servizi, offrono la consegna a domicilio di frutta e verdura sul territorio nazionale. L’inquinamento ambientale e l’utilizzo di concimi e prodotti chimici hanno fatto del mangiar bene una necessità di molti, non più solo il vezzo di pochi fanatici ambientalisti. Grazie all’idroponica, una coltivazione al chiuso con la quale si può avviare qualsiasi tipo di coltura, oggi anche chi vive in città può assicurarsi la qualità e la genuinità della coltivazione.

Non importa in quale stagione si decida di inaugurare il proprio orto in casa, perché i risultati dell’idroponica non sono legati alla stagionalità dei prodotti ma dipendono solo dal rispetto di alcune regole di coltivazione fondamentali. Sia che si desideri procedere con colture impegnative, sia che si vogliano coltivare le meno ostiche erbe aromatiche da utilizzare in cucina, la preparazione del terreno e l’allestimento della grow room sono tra i primi passi da affrontare per ottenere successo con la coltivazione idroponica.

Con questo tipo di coltura le piante non vengono coltivate a terra ma in un ambiente ricreato, dove traggono nutrimento da una soluzione specifica di acqua e sali minerali. Il fatto che gli arbusti non entrino in contatto con la terra li rende inattaccabili da parte di batteri e virus: in questo modo non si ricorre a pesticidi e agenti chimici e l’idroponica riesce a garantire la genuinità dei prodotti.

Quando in casa lo spazio è poco, ma la voglia di mettere in pratica le tecniche green è tanta, questa coltura è tra le più adatte. Anche se non si hanno a disposizione grandi metrature si può dar vita al proprio orto in casa realizzando ambienti di crescita in verticale o pensili, che sfruttano lo spazio in altezza. Per chi si avvicina all’orticoltura d’appartamento si consiglia di prediligere piante e ortaggi che ben si prestano alla coltivazione indoor e che possono dare, senza troppi accorgimenti, le prime soddisfazioni.

I pomodori ad esempio, nonostante necessitino di supporti per la crescita, sono semplici da coltivare in idroponica; l’insalata da taglio, la verdura a foglia verde e le erbe aromatiche, oltre ad essere apprezzate nella preparazione di diversi piatti, possono essere un buon trampolino di lancio per chi inizia, perché non producono frutta né rami pesanti che necessitano di potatura. Il cetriolo, infine, è tra le piante più adatte per l’idrocoltura, perché sopporta benissimo le temperature calde ed ha un’alta resa produttiva, per la gioia di chi ama le fresche insalate estive o il più ricercato tzatziki.

Una volta ottimizzato l’ambiente di crescita, e garantita la corretta areazione ed illuminazione dello spazio, i primi risultati non tarderanno ad arrivare e si potranno davvero raccogliere i frutti del proprio lavoro.

Dì la tua!