Coltivare patate in barile, la guida fai da te

Coltivare patate in barile, la guida fai da te

Coltivare patate in barile, guida fai da te per orto urbano ma non solo.

Per raccolti ottimali in un ambiente controllato e spazi limitati questa tecnica è un successo assicurato.

patate in barile giardinaggio indoor1

Alla portata di tutti, non solo per il saggio guru della coltivazione urbana, riduce il rischio di infestazioni e funghi, e limita le erbacce.

Non solo: coltivando patate in barile non si danneggiano i tuberi con attrezzi da scavo, ma si prelevano senza sforzo e in tutta sicurezza.

Ecco una guida super semplificata fai da te in 4 passi per un sano, economico e veloce raccolto di 45 kili di patate.

-Selezionare e preparare il contenitore

Si puà usare un contenitore della capienza di circa 190 litri, a scelta tra quello che abbiamo a disposizione: mezze botti ad uso vaso, contenitori di plastica per alimenti, bidoni per l’immondizia (puliti!).

Fondamentalmente qualsiasi contenitore alto 60-90 cm andrà bene, purchè sia possibile praticare una serie di ampi  fori sul fondo, e sulla parte laterale.

Poi daremo una bella sciacquata con una soluzione di candeggina per assicurarci che l’ambiente di coltivazione sia ben pulito.

 

 

-Piantare le patate

Si possono trovare semi nei vivai per cominciare il primo ciclo, ma dopo il primo raccolto basterà far germinare le patate in un sacchetto di carta aperto o in un contenitore per le uova, in ambiente fresco e lontano dalla luce diretta, e sarete pronti per trapiantare senza alcuna ulteriore spesa.

Mettete sul fondo circa 15 cm di terriccio leggero per trapianti e compost, ben mescolati e senza comprimere. In questo modo le radici avranno il loro ossigeno e non verranno schiacciate, mantenendo al contempo la giusta umidità.

Ora si possono posizionare le patate germinate, intere o tagliate, avendo l’accortezza di lasciare abbondante spazio fra l’una e l’altra.

Sopra verserete altri 15 cm di terriccio e compost, nella maniera più leggera possibile, e provvederete a bagnare fino ad inumidire. Il substrato dovrà essere sempre umido ma mai troppo bagnato.

Sempre più terra

Mano a mano che le piante crescono, andrà aggiunto ulteriore terriccio a coprire lo stelo: ogni 20 cm di crescita corrisponderanno ad un riempimento che andrà ad interrare metà della pianta. Quest’ultima continuerà a gettare, avvicinandosi alla cima del contenitore,  e voi andrete a coprire, mantenendo il substrato umido.

Raccolto

patate in barile giardinaggio indoor12Dopo circa dieci settimane, o comunque quando la pianta va in fioritura ed inizia ad ingiallire, le patate dovrebbero essere pronte.

Ispezionate con cautela scavando con le mani sotto il primo strato di terra:  i preziosi tuberi saranno lì ad aspettarvi, facili da raccogliere e con una spesa e un impiego di spazio limitatissimi.

Questo progetto base è ovviamente personalizzabile e migliorabile, quindi largo alla fantasia: buona coltivazione!

 

 

————————————————————————————————————-

Cassandra – Giardinaggio Indoor

Dì la tua!