Tre giorni per il Giardino

al Parco del Castello di Masino a Caravino si svolgerà ‘Tre giorni per il giardino’, mostra-mercato di florovivaismo. piante decorative; alberi e arbusti per il giardino e il terrazzo in vaso e in zolla; piante aromatiche officinali; piante da frutta e da orto; piante acquatiche; piante cactacee e succulente; piante alpine e da roccia; agrumi e piccoli frutti; frutti antichi; sementi rare.

Appuntamento da non perdere al Parco del Castello di Masino a Caravino (TO), dove si svolgerà – da venerdì 4 a domenica 6 maggio 2012, dalle ore 10 alle 18 – la ventunesima edizione della “Tre giorni per il giardino”, mostra-mercato di florovivaismo da anni sinonimo di qualità ed eccellenza, organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano sotto l’attenta regia dell’Architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino.

Il successo e il consenso di pubblico riscossi dalla manifestazione sono cresciuti anno dopo anno, tanto che oggi la “Tre giorni” è considerata una delle più importanti e complete esposizioni “verdi” internazionali, grazie anche agli ambiziosi obiettivi che hanno spinto Marella Agnelli e Paolo Pejrone a idearla nel 1992: educare il pubblico alla qualità, alla bellezza e alla diversificazione; far incontrare produttori specializzati con giardinieri “dilettanti”; diffondere la cultura del verde; stimolare i vivaisti a migliorarsi e rinnovarsi.

Una vera e propria festa del “verde” per esperti, appassionati di fiori e amanti della natura interessati a un giardinaggio innovativo e rispettoso delle esigenze ambientali, che vedrà arrivare a Masino oltre 160 vivaisti italiani e stranieri accuratamente selezionati, presenti con il meglio delle loro produzioni e tante novità. Molte le categorie esposte, in un trionfo di colori e profumi: piante annuali, biennali e perenni da fiore; piante decorative per la foglia; alberi e arbusti per il giardino e il terrazzo in vaso e in zolla, piante da bacca; piante aromatiche officinali; piante da frutta e da orto; piante acquatiche; piante cactacee e succulente; piante alpine e da roccia; agrumi e piccoli frutti; frutti antichi; sementi rare.

Oltre a piante e fiori, in vendita anche cesteria e intrecciati; abbigliamento e attrezzi per la cura del verde, piscine naturali, prodotti ornitologici, vasi decorati e sculture, serre, arredi e tende, editoria specializzata. In più sarà possibile acquistare genuini prodotti dell’orto di primavera – quali asparagi verdi e bianco-rosati, insalatine, rapanelli, fragoline e tutti i sapori e i profumi dell’orto.
In più, saranno organizzati interessanti incontri sul tema dei giardini e della cura del verde e divertenti laboratori ludico-didattici per i bambini.

La visita alla manifestazione verrà resa ancora più piacevole dalla fioritura del cosiddetto “Giardino delle Nuvole” – composto da circa 7.000 piante di candide Spireae Van Houttey donate al FAI da Fondazione Zegna e messe a dimora sei anni fa nel parco del Castello su progetto di Paolo Pejrone – e dalla visita al settecentesco labirinto di carpini, situato alla fine dell’antico viale di accesso.

Novità 2012: a partire da questa edizione la “Tre giorni per il giardino” sarà gemellata con un “grande” giardino italiano, ogni anno diverso, aperto gratuitamente per i visitatori di Masino. Il giardino scelto per il 2012 è quello di Villa della Pergola ad Alassio, salvato da una speculazione edilizia  grazie a una cordata guidata da Silvia e Antonio Ricci, l’autore di “Striscia la Notizia” e grande amico del FAI. Creato in origine dal Generale scozzese William Montagu Scott Mc Murdo nel 1875 e passato alla famiglia Hamilton Dalrymple ai primi del ‘900, il parco venne definito “…una delle meraviglie della Riviera, degno rivale dei Giardini della Mortola” da William Scott nella sua guida storico-artistica intitolata “The Riviera”(1908). Il parco ricevette un grande impulso dal 1922, quando  la proprietà passò proprio a Daniel Hanbury, secondogenito di Thomas Hanbury, proprietario dei celeberrimi giardini Hanbury della Mortola di Ventimiglia. Grazie alla guida dei volontari del Fondo Ambiente Italiano, sabato 5 maggio dalle ore 15.30 alle 18 e domenica 6 maggio dalle ore 10 alle 18, in occasione della “Tre giorni”, questo splendido giardino magnificamente restaurato, dopo un periodo di abbandono e degrado, dall’Architetto Pejrone sarà eccezionalmente aperto al pubblico, con ingresso gratuito a contributo libero a favore del FAI.

Orario “Tre giorni per il giardino”:
– Da venerdì 4 a domenica 6 maggio: dalle ore 10 alle 18.

Ingresso “Tre giorni per il giardino”:
– Biglietto per la sola manifestazione: Adulti € 7,00; Bambini (4-12 anni) € 4,50; Iscritti FAI e Soci dell’Accademia Piemontese dei Giardino € 3,00; Residenti gratuito.
– Biglietto cumulativo manifestazione + visita al Castello: Adulti € 11,00; Bambini (4-12 anni) € 6,00; Iscritti FAI € 3,00; Residenti gratuito.

Per informazioni: FAI – Castello di Masino, tel. 0125-778100; faimasino@fondoambiente.it

Per maggiori informazioni sul FAI: www.fondoambiente.it

Ufficio Stampa FAI:
Elisabetta Cozzi – tel. 02.467615220; e.cozzi@fondoambiente.it

Dì la tua!