Insetticida fai da te

Antiparassitario insetticida fatto in casa per combattere le infestazioni più comuni nelle piante di pomodoro e non solo. Economico e valido contro buchi, moscerini, pidocchi, ragnetto rosso.

brucoEsistono moltissime ricette per ‘cucinare’ in casa, con poche risorse e pochissimo denaro, un valido antiparassitario fai da te utile per la maggior parte degli insetti infestanti.

In questo caso avremo un prodotto che non danneggia le piante e che può essere usato fino al momento del raccolto perchè non tossico. Gli ingredienti presi in considerazione sono reperibili senza alcuno sforzo, ma è sicuramente possibile sostituirli con altri.

Sarebbe anzi interessante conoscere le misture personalizzate dei lettori: se vuoi condividere la tua ricetta sentiti libero di farlo nei commenti e noi la aggiungeremo a questo articolo.


Cosa serve:

  • una bottiglia capiente e pulita
  • uno spruzzatore
  • un imbuto
  • un pezzo di tessuto pulito (un canovaccio o similare)
  • una pentola con la stessa capienza della bottiglia
  • due piccole cipolle
  • un peperoncino
  • uno spicchio d’aglio
  • poco detersivo per i piatti (possibilmente biologico)
  • un frullatore (non è indispensabile ma aiuta)

Come fare l’antiparassitario casalingo:

Prendere tutta la verdura e tritarla grossolanamente, poi frullarla fino a farla diventare una pasta. Se non avete il frullatore potete lavorare di mezzaluna e pestello. Attenzione a non strofinarvi gli occhi o la bocca in questa fase, questi ingredienti possono essere davvero molto irritanti.

Il frullato va ora versato nella pentola e coperto di acqua tiepida. Mescolare e lasciare riposare almeno una ventina di minuti. NON cuocere.

Ora il nostro antiparassitario va filtrato con il canovaccio: la parte liquida va raccolta nella bottiglia, la poltiglia residua gettata nella compostiera.

Il tocco finale è dato dal detersivo, che va scelto organico a base vegetale, privo di inquinanti, coloranti e profumi artificiali. Questo tipo di detersivo si trova ormai in molti negozi ed è piuttosto costoso, ma si tratta di soldi ben spesi. Se non avete a disposizione un prodotto biologico utilizzatene uno commerciale, aggiungendone un cucchiaio. Se avete il sapone ecologico abbondate e mettete due cucchiai.

Il detersivo aiuta l’antiparassitario ad aderire alle foglie e crea una pellicola che infastidisce gli insetti e protegge ulteriormente le piante.

Ora l’insetticida casalingo fai da te è pronto. Con l’aiuto dell’imbuto riempite lo spruzzatore, che utilizzerete sempre regolato sulla nebbia più fine possibile. Il resto del prodotto può essere conservato fino a due settimane in frigorifero nella bottiglia ben chiusa,  ricordando di agitarla bene prima dell’uso.

L’antiparassitario andrà spruzzato abbondantemente sulle foglie (anche sotto), sugli steli e anche sul terriccio. Applicando ogni 4-5 giorni, per almeno 4 volte consecutive, si vedranno interessanti risultati.

Si tratta di una ricetta utile per molti infestanti comuni. Resta inteso che infestazioni particolarmente vaste o di specifici parassiti necessitano di prodotti ben più mirati. Inoltre questo tipo di insetticidi è piuttosto blando e pertanto utile principalmente in ambiente indoor e su un numero limitato di piante.

Si può utilizzare preventivamente sulle piante per prevenirne l’infestazione. Ottimo per i parassiti del pomodoro e dell’insalata a foglia verde, particolarmente efficace su bruchi, moscerino della frutta, mosca bianca, pidocchi, ragno rosso.

Se avete paura dell’odore potete aggiungere una goccia di olio essenziale profumato all’agrume, a sua volta blandamente attivo contro gli insetti.

Un’ultima considerazione: questo tipo di intervento mira ad allontanare gli insetti privandoli del cibo (cioè le vostre piante), non li uccide.


 

 

 

5 Comments on this Post

  1. bartolomeo

    salve: come insetticida naturale sarà un ottimo consiglio, però mi serve la giusta quantità di prodotti per ogni lt di acqua, per esempio x 5 lt quanti grammi di aglio,cipolle,peperoncino,ecc…ecc… grazie

  2. ciao,
    si tratta di una ricetta casalinga, è impossibile e anche non necessario definire i grammi per litro.
    Puoi anche utilizzare solo parte degli ingredienti indicati o modificarne le proporzioni. Il concetto di base è di impiegare un frullato di prodotti naturali dalle proprietà irritanti, con l’aggiunta di acqua sufficiente a coprire la pasta.

  3. Stefano

    il sapone di marsiglia puo’ andar bene ?
    Grazie !

  4. Credo proprio di sì. Se qualche lettore ne sa di più in merito è il benvenuto 🙂

  5. cristina

    SONO INTERESSATISSIMA…HO LA COMPOSTIERA CHE CAMMINA DA SOLA!

Dì la tua!