Orto all’ombra

Ottenere insalata e ortaggi anche senza molto sole è possibile. Ecco come ottenere il meglio se hai poca luce o devi coltivare in un orto con poco sole.

orto senza soleQuando si pensa ad un orto generalmente si ha in mente un posticino baciato dal sole da mattino a sera.

Un’esposizione del genere aiuterebbe parecchio in effetti ad ottenere un buon risultato con la maggior parte degli ortaggi, soprattutto nella coltivazioni di verdure popolari come i pomodori, i peperoni o le melanzane.

Ma se quello che abbiamo a disposizione è un angolino non molto soleggiato, magari addirittura ombroso, che viene illuminato solo per una breve parte della giornata?

Beh, non è impossibile coltivare comunque qualcosa di buono da servire in tavola, e senza nessuno sforzo extra.

Quali tipi di ortaggi crescono bene con poca luce?

Innanzitutto come regola generale è bene ricordare che se vuoi raccogliere frutti o radici hai bisogno di molta luce.

Ma se coltivi per ottenere lussureggianti foglie, steli o germogli anche una zona poco esposta al sole andrà benissimo. Ovviamente un’esposizione scarsa non significa buio totale: vogliamo che le piante pratichino la fotosintesi e che prosperino, quindi parliamo di un’area che magari riceve poche ore di luce ( non meno di sei ) anche non diretta, o molte ore di luce debole o intermittente (come nel caso di piante schermate dalle fronde degli alberi).

Ecco qualche pianta che puoi coltivare nel tuo orto ombroso: cavoli, cavolfiori e broccoli, piselli, bietole, cavoletti, barbabietole, ravanelli, spinaci, ravizzone, fagioli e in generale insalate verdi (come lattuga o indivia ad esempio).

La varietà non manca e pensa ai vantaggi: meno sole vuol dire anche annaffiature meno frequenti, e i raccolti si succederanno meno febbrilmente concedendoti più tempo tra uno e l’altro.

Ok, questo vuol dire anche che avrai meno raccolti, ma ehy mica si può avere tutto dalla vita.

Inoltre puoi compensare questo punto se hai già una zona soleggiata e semplicemente non sapevi cosa mettere nella parte dell’orto che resta in ombra e dove regolarmente le tue piantine di pomodoro soffrivano.

Puoi organizzare per bene lo spazio dedicando alle amanti del sole come pomodoro, melanzana, e peperone e disponendo insalata e cavoli nella parte ombrosa: niente sprechi, tavola più ricca e tutti contenti.

4 Comments on this Post

  1. Mallo2011

    Ciao,
    ho iniziato quest’anno il mio Orto sul Balcone che purtroppo guarda a levante quindi riceve circa 4 -5 ore di sole al giorno.
    Ho seguito i vostri consigli sulle piante che crescono bene in ombra parziale. Siccome in famiglia amiamo tutti le zucchine volevo chiedere se, secondo voi potrei provare a coltivarle malgrado le poche ore di insolazione del mio terrazzo.
    Grazie,
    Mallo2011

  2. Ciao,
    complimenti, bel blog 🙂
    Le zucchine richiedono solitamente una buona e prolungata esposizione al sole, in una zona riparata dal vento e dalla pioggia diretta.
    Ma puoi comunque fare un tentativo, i semi sono molto economici e se riesci sarà una bella soddisfazione.

  3. Giuseppe

    Ciao, complimenti per il sito.
    Avendo poco spazio assolato dalle 11 alle 15, volevo chiederti se posso coltivare i pomodori facendoli diventare cascanti, praticamente piantandoli in vasi pensili per geranei e farli crescere e maturare a testa in giù. Ti risulta possibile. Se si, mi dai indicazioni sul miglior modo; ho purtroppo il resto dell’orto quasi tutto in ombra fra due case e, come ti dicevo solo una parte riesce a prender sole. Grazie. Ciao. Beppe

  4. Ciao,
    puoi adottare quella tecnica, ma credo che ci siano varietà più indicate di altre, come ad esempio il Ciliegino al contrario del Cuore di Bue.
    Tieni anche presente che i pomodori hanno bisogno di molto sole. Magari ti interessa anche questo articolo: http://www.giardinaggioindoor.it/2010/07/20/giardinaggio-ikea-vasi-capovolti-3-euro/

    Buona fortuna e grazie per essere passato!

Dì la tua!