Coltivare funghi Porcini

Coltivare funghi porcini in casa. E’ possibile? La coltivazione del fungo porcino è nei sogni di molti ma è sicuramente di difficile realizzazione.

Il fungo porcino è uno dei funghi più popolari in cucina, amatissimo per la sua versatilità e per il suo sapore unico.coltivare funghi porcini

Col nome di Porcino si fa normalmente riferimento ad un fungo del genere Boletus, di aspetto tozzo e spesso di grandi dimensioni. E’ un fungo simbionte e gregario, comune nei boschi di castagni e querce, nelle abetaie e nelle faggete.

La raccolta dei funghi nei boschi è un’attività praticatissima e pertanto regolata in molte zone da regolari controlli per prevenire l’impoverimento o la deturpazione dell’ambiente.

Non tutti ovviamente hanno la possibilità di andare personalmente a raccogliere i propri porcini. E nemmeno le capacità: la ricerca richiede una certa abilità, esperienza e conoscenza del territorio.

La cernita poi va fatta con attenzione, visto che il rischio di intossicazione in caso di consumo di funghi non mangerecci è molto alto e può avere gravissime conseguenze.

Insomma, i funghi porcini non sono così facili da portare in tavola, se non pagando prezzi spesso salatissimi al negozio di fiducia, sperando non si tratti di prodotti importati da remote regioni.

Ecco quindi che tornerebbe utilissimo produrseli in casa. Molte persone si chiedono come coltivare funghi porcini per hobby e magari per guadagno. Ebbene, la natura del fungo porcino non ce lo permette così facilmente.

Non esiste infatti un substrato coltivabile pronto all’uso, come accade per altri funghi come gli champignon o gli shiitake. Ne’ è semplice allestire una fungaia adatta.

Come abbiamo accennato i porcini sono simbionti, ovvero vivono in uno stretto rapporto di scambio con gli alberi. Il micelio del fungo si collega alle radici traendone sostanze nutritive già sintetizzate dalla pianta, come zuccheri ed amidi, rilasciate perchè prodotte in esubero.

L’apparato radicale si nutre attraverso al micelio come se quest’ultimo fosse un prolungamento delle radici, sfruttando così una zona molto più vasta e provvedendo maggiore nutrimento all’albero.

Le micorrize contribuiscono a rendere l’apparato radicale più forte, robusto, e resistente.

E’ dunque impossibile coltivare funghi porcini?

No, ma è abbastanza complicato da ricordare da vicino la coltivazione del tartufo.

Si deve infatti localizzare un ambiente il più simile possibile a quello naturale quanto ad illuminazione, temperatura ed umidità. Qui si pianteranno alberi artificialmente micorrizati con spore di fungo porcino da ditte specializzate.

Anche il terreno deve avere le caratteristiche ideali e per ottenere buoni risultati è bene utilizzare terriccio che abbia già in passato dato vita a funghi porcini.

Per vedere i primi risultati bisogna attendere qualche anno.

L’intero procedimento è molto oneroso e il prezzo dei funghi non basta ad ammortizzarlo, come accade invece nel caso dei tartufi.

Ecco perchè la coltivazione del fungo porcino è una nicchia di mercato ristretta e a tutt’oggi l’unica alternativa alla raccolta resta l’acquisto.

13 Comments on this Post

  1. gradirei iniziare coltivazione funghi prataroli in Thailandia , dove posso comprare i prodotti base?

  2. ciao,
    puoi richiedere tutte le delucidazioni del caso e ordinare online il necessario qui:
    http://www.funghimara.it/prodotti_thumbs.php?lang=it

  3. fusco giancarlo

    gradirei coltivare funghi porcini avendo a disposizione 2 ettari di terreno a castagne ,,,dove posso acquistare i prodotti di base????? grazie

  4. ciao, i funghi porcini sono molto complicati da coltivare, come sicuramente hai letto nell’articolo. Puoi provare a rivolgerti a professionisti del settore quali FunghiMara http://www.funghimara.it/
    Buona fortuna!

  5. Francesco Romano

    Sono interessato ad avviare un’attività di produzione di funghi, cortesemente potreste d’armi dei consigli. Io vivo nella Provincia di Vibo Valentia Grazie 366.1016121

  6. Ciao,
    ti consiglio di dare un’occhiata a questo esaustivo articolo
    http://www.giardinaggioindoor.it/2007/04/13/la-coltivazione-dei-funghi/
    Per ulteriori domande puoi provare a contattare l’autore, il Prof. Giuseppe Lanzi attraverso al sito http://www.funghimara.it/

  7. Salve,
    abito sul Gargano e nel bosco che ho a diposizione di 20 ha, posto eccellente per i porcini sia aereus che edulis, in quantita’eccessiva specialmente quando c’e’ pioggia abbondante, desidero sapere se innaffio con impianto a gocce il mio territorio quando non piove,nascono lo stesso?
    E’ mia intenzione sfruttare il mio bosco con attivita’ produttiva.
    Nell’attesa Vi ringrazio e aspetto notizie in merito.
    Saluti
    Giovanni Santoro

  8. No, l’irrigazione a goccia non supplisce all’umidità ambientale creata dalla pioggia nel bosco.
    Non mi risulta ci sia modo di ovviare, mi spiace

  9. Peccato che coltivare funghi porcini sia così difficile, non sarebbe male poterli produrre in casa e mangiare così dei prodotti genuini.

  10. salve,vorrei sapere quali mercati in italia consumano più porcini (o aziende) vorrei importare porcini dalla romania.grazie attendo vostra risposta

  11. Ciao,
    dovresti fare una ricerca di mercato suppongo, non abbiamo nessuno strumento per aiutarti, mi spiace.

  12. Ciao sapete dirmi dove posso comprare spore di funghi porcini

  13. Generalmente è possibile acquistare spore presso fornitori di prodotti per agricoltura, consorzi agricoli e negozi di giardinaggio. Inoltre online troverai moltissimi fornitori anche attraverso ebay, amazon.. Manda una foto della tua coltivazione, saremo felici di pubblicarla! 🙂

Dì la tua!