Lotta biologica fatta in casa

Lotta biologica fatta in casa. Costruire una casa per insetti per attirare impollinatori ed insetti antagonisti nell’orto o nel giardino.

attirare insetti impollinatoriDi icecreamterror

Ecco una comoda guida per costruire in maniera facile e veloce una casetta per insetti utili.

Qualcuno si domanderà: perchè mai dovremmo metterci in casa degli insetti, e in che senso sarebbero utili?

Beh, innanzitutto il vostro giardino è un importante rifugio per la fauna selvatica e un ottimo posto per osservarla da vicino.

Immaginate la scena: gli erbivori che tranquillamente brucano, alcuni astutamente mimetizzati per evitare di essere visti, e i predatori che si aggirano cercando l’occasione per piombare sulla sventuarata cena.

Improvvisamente, il carnivoro balza e afferra la preda che si dibatte. Che scena!
Siamo forse nel Serengeti?


No, siamo sempre dietro casa, ad osservare la vita in una scala un tantino ridotta ma sempre selvaggia degli insetti.
In estate questo tipo di scene sono all’ordine del giorno. Coccinelle, effimere (neuropteri) e coleotteri sono voraci cacciatori che si nutrono fondamentalmente di insetti dannosi per le vostre piante preferite.
lotta biologicaParliamo naturalmente di lotta biologica, ovvero la tecnica che sfrutta i rapporti di antagonismo fra gli organismi viventi per contenere le popolazioni di quelli dannosi.
Evitando l’uso di pesticidi potremo conferire a noi stessi il titolo di coltivatori biologici e avere la soddisfazione di avere rispettato una volta in più l’ambiente.
Inoltre nel caso di coltivazione di frutta e verdura otteremo alimenti più sicuri da mangiare, privi di contaminazioni.
Nella stessa ottica è una buona idea favorire la presenza nel nostro giardino di insetti impollinatori, come api, bombi, e farfalle. Aiuteranno le fioriture e daranno una nuova dimensione al giardino di casa, aggiungendo movimento, colori e suoni.
Cosa ho usato

-Una pistola per colla
-Un righello
-Alcune canne di bamboo (o altre canne)
-Una vecchia scatola di legno (tipo quelle per il vino)
-Una sega
-Un trapano o attrezzo adatto a praticare fori nel legno.
-Un cardine un gancetto con occhiello

Naturalmente l’idea è di usare quello che avete a disposizione. L’importante è utilizzare una scatola in legno non trattato. Alcune vernici attirare insetti benefici materialipossono infatti scoraggiare o anche uccidere gli insetti.
L’ideale sarebbe un legno tipo rovere, che dura nel tempo.

Assemblaggio

Per prima cosa bisogna segare le canne, facendone pezzi che misurino quanto la profondità della vostra scatola.
Una volta ottenuta una bella quantità di bamboo mettete la scatola in verticale appoggiata su un lato corto, e iniziate ad incollare strato su strato le canne.
Arrivati a circa un terzo dell’altezza, pensiamo alla porta della casa.
Un pezzo di legno di risulta andrà benissimo. Misurate la scatola, riportate sul legno la sagoma e segate. Meglio isurare due volte prima di tagliare, per essere sicuri.

Ora si può attaccare la porticina: sarà necessario un cardine e un occhiello con un gancio, o qualunque metodo a voi congeniale che vi permetta di aprire e chiudere lo sportello.
L’apertura vi permetterà di riempire la casa con paglia secca e bastoncini una volta all’anno.

Adesso col trapano praticate un po’ di buchi nella porta, magari disegnando prima una griglia con la matita: meglio usare punte di diverse misure per incoraggiare l’arrivo di differenti insetti.
Potete studiare le abitudini dei vostri ospiti e decidere per l’anno venturo di invitare solo i più simpatici, rendendo l’ambiente più confortevole per loro.

attirare api e coccinelleAd esempio le coccinelle amano piccole fessure orizzontali, mentre le farfalle (poco utili ma piacevoli da avere in giardino) preferiscono fori verticali di circa dieci centimetri, sovrastanti bastoncini-posatoio sporgenti.
La parte col bamboo è ideale per le api.

Bene, la casa è pronta. Dove metterla? Meglio scegliere un posto riparato e caldo, protetto dal vento e vicino alla vegetazione.
Si può appendere ad un albero, una pergola, un muro o uno steccato.
Per ottenere subito risultati potete posizionarla vicino ad una pianta colpita da afidi, come spesso accade a rose e ciliegi.
Non dimenticate la paglia e i legnetti secchi all’interno della casetta.

L’articolo è stato liberamente tradotto col consenso dell’autrice. La versione originale è disponibile qui.


1 Comment on this Post

  1. Fantastico, avevo giusto delle canne di bamboo da impiegare in qualcosa di utile!

Dì la tua!