Mostra mercato orto, frutteto e piante insolite

Sabato 17 e domenica 18 ottobre 2009 il parco del Castello di Masino, a Caravino (Torino), ospiterà la quinta edizione della “Due giorni per l’autunno”, mostra e mercato di piante insolite e speciali in uno straordinario spettacolo di colori e di sapori autunnali, organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano sotto l’accurata regia dell’architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino.

due-giorni-per-lautunnoSabato 17 e domenica 18 ottobre 2009 il parco del Castello di Masino, a Caravino (Torino), ospiterà la quinta edizione della “Due giorni per l’autunno”, mostra e mercato di piante insolite e speciali in uno straordinario spettacolo di colori e di sapori autunnali, organizzata dal FAI – Fondo Ambiente Italiano sotto l’accurata regia dell’architetto Paolo Pejrone, fondatore e Presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino.

Anche quest’anno la manifestazione offrirà a tutti gli esperti o semplici appassionati di giardinaggio l’opportunità unica di ritrovarsi con oltre 120 tra i migliori vivaisti italiani ed europei, presenti a Masino con le loro collezioni di punta e interessanti novità. In questa stagione di rinnovi e preparazione per l’anno successivo, i visitatori potranno, quindi, documentarsi sulle piante e i fiori per il “giardino che verrà”, e acquistare rari e antichi prodotti dell’orto e del frutteto, abitualmente difficili da reperire.

Espositori altamente qualificati e specializzati proporranno piante a fioritura autunnale, con bacche ornamentali, decorative per la foglia, alberi e arbusti a colorazione autunnale, piante aromatiche e officinali, da frutta e da orto, bulbi, tuberi e rizomi a fioritura primaverile, sementi rare, rose a fioritura invernale, oltre narcisi e oltre 50 specie di tulipani botanici, iris rifiorenti, zucche ornamentali, prodotti biodinamici e attrezzature per la cura del giardino, dell’orto e del frutteto, cesterie e vasi decorati, editoria specializzata, abbigliamento da giardino.
Saranno inoltre presentati e messi in vendita prodotti tipici dell’orto e del frutteto d’autunno, la maggior parte dei quali sono “presidi Slow Food” per via della loro eccezionale qualità e perché rispondono a criteri di stagionalità, territorialità e filiera corta.

Tra le novità di quest’anno: sarà possibile acquistare antiche varietà di mele e di pere piemontesi, oltre a salse, conserve di pomodoro e derivati provenienti da agricoltura biologica e freschissimi sorbetti di frutta e verdura di stagione.

Nel corso della manifestazione verranno organizzati numerosi incontri e conferenze sul tema degli orti e dei giardini. Fra questi da segnalare la presentazione dell’ultimo libro di Paolo Pejrone, dal titolo “La pazienza del giardiniere” (edizioni Einaudi) sabato 17 ottobre alle ore 15.30.

Per i bambini: laboratori ludico-didattici a cura di Spassatempo e giri in calesse nel parco.

Orario: Sabato 17 e domenica 18 ottobre dalle ore 9.30 alle 18 (ultimo ingresso ore 17).

Ingresso alla manifestazione: Adulti: € 7,00 – Ragazzi: € 4,50 – Iscritti FAI e Residenti: € 3,00.
Ingresso cumulativo manifestazione e castello: Adulti: € 9,50 – Ragazzi: € 5,50 – Iscritti FAI e Residenti: € 3,00.
Per informazioni:
FAI – Castello di Masino, Caravino (To) tel. 0125.778100; faimasino@fondoambiente.it

Per maggiori informazioni sul FAI consultare il sito www.fondoambiente.it

Ufficio Stampa FAI:
Elisabetta Cozzi – tel. 02/467615220; e-mail: e.cozzi@fondoambiente.it

Dì la tua!