I riflettori nella coltivazione indoor

scegliere un riflettore adeguato è molto importante quando si coltiva indoor sotto luci artificiali. Ecco quando un normale riflettore tradizionale può non bastare.

riflettoredi Lorenzo “Lollo” Lettini

www.growshopanovara.com

Coltivare Indoor: l’importanza della luce.

Buongiorno a tutti gli appassionati di biogardening e coltivazione indoor, oggi tratteremo un tema a volte secondario per molti che non essendo ancora degli “adepti”, non focalizzano pienamente il concetto di riflessione per quanto riguarda il 50% delle frequenze luce (l’altro 50% sono le frequenze che arrivano direttamente , ovvero la luce diretta che colpisce rami, foglie e infiorescenze/frutti). La scelta di un riflettore “standard tipo “stuco” che viene fornito di solito con kit standard hps puo’ fare al caso vostro (poco investimento e resa sufficente ), ma tuttavia la forma e la superficie di riflessione ottimali ottimizzano non poco il risultato del vostro giardino indoor.

riflettore stucoIl riflettore stuco o standard e’ il classico riflettore 50x40x40 di apertura , con forma a 45° verso l’esterno che permette alla luce di coprire un’area di circa 100x100cm non di piu’ ma che potrebbe penalizzare alcune piante per quanto riguarda la crescita e la fioritura creando cosi’ nel vostro giardino il classico effetto “a collina”. Avremo cosi’ nelle zone piu’ vicine all’area di riflessione piante piu’ sviluppate e fruttificate e nell’area circostante qualora le piante uscissero dall’area di riflessione ottimale,piante piu’ basse e con un minor assorbimento delle frequenze luce.

Quindi investire in un riflettore e’ importantissimo qualora si voglia ottimizzare il proprio spazio e avere il massimo! Ricordatevi che piu’ e’ omogenea la luce sulla vostra area,piu avrete piante non diseguali tra loro, senza sbalzi vegetativi improvvisi e cosa da non poco, starete risparmiando energia! Esattamente….piu’ sfrutterete la riflessione,meno dispersione di lumen avrete ovvero,i lumen del vostro bulbo che andranno a colpire in modo insufficente alcune piante.

Il posizionamento del bulbo: nella coltivazione orizzontale dove il riflettore sara’ parallelo al bulbo,e’ importante sottolineare un fattore fondamentale il posizionamento.

Come dicevamo il 50% delle frequenze del bulbo piu’ dirette andranno a colpire le piante in maniera ottimale mentre il restante 50% ovvero nella parte piu’ superiore, andranno a sbattere contro la superficie di riflessione e ritorneranno sulle nostre piante.piu’ il bulbo e’ lontano dalla superficie del riflettore piu’ i lumen interessati metteranno piu’ tempo per arrivare e una volta riflessi,saranno meno efficaci quindi:posizionate il bulbo il piu’ vicino possibile all’area di riflessione in modo da avere una riflessione subitanea,potente e senza dispersione. L’adjust a wings ad esempio e’ un riflettore rivoluzionario per alcuni motivi fondamentali e quindi per chi volesse il meglio beh..lo consiglio vivamente..costo? Elevato ma ne vale sicuramente la pena credetemi….

Cool Tube

E’ ormai da qualche anno che sentiamo parlare di questo rivoluzionario riflettore il Cool tube che ha delle specifiche rispetto ai piu’ tradizionali riflettore cooltube“stuco” o “adjust a wings” ( ottimo) ben diverse.

Inanzitutto perche’ deve lavorare contemporaneamente con un estrattore d’aria (200/250 m3/h) per eliminare il surriscaldamento determinato dall’aria statica.

Usando una ventola posta nei pressi di un riflettore che “sposta” l’aria sotto la lampada si ha l’illusione di ottenere lo stesso risultato ma non e’ cosi’;primaditutto perche’ la prima fase e’ quella di separare il bulbo hps con un cristallo temperato resistente alle alte temperature( pirex) di modo che si possa gia’ eliminare il contatto diretto con la pianta ,in secondo luogo l’aria incanalata nel cilindro di cristallo che comprende la lampada ,verra’ risucchiata tramite un tubo in alluminio morbido direttamente al di fuori della nostra grow room ,tramite il richiamo dell’estrazione eliminando cosi’, l’aria statica al di sotto del bulbo e ovviando a pericolose bruciature dei nostri frutti/foglie e la naturale diminuzione della temperatura.

Se il rapporto potenza bulbo/distanza dagli apicali della pianta usando un riflettore standard e’ con un bulbo 400w alta pressione e’ di 50 cm,con un 600 e’ di 70cm,con il cool tube andremo ad avvinarci alla pianta di 20 cm e oltre dal livello di guardia e questo vale sopratutto durante il periodo di fioritura/fruttificazione dove le infiorescenze/frutti, sono piu’ soggette a bruciature , rischiando cosi’ di bloccare la maturazione.

Altro vantaggio notevole e’ l’aumento di luminosita’ e il grado di penetrazione delle frequenze luce; ogni bulbo ha il suo range di penetrazione e di potenziale entro un’area sia perimetrale che di profondita’ quindi, considerando di coltivare una pianta con una potenzialita’ vegetativa di 1 /1,30 m i lumen (unita’ di potenza attiva), andranno a interessare,per quanto riguarda l’effettiva produzione i primi 50 cm della piante e le infiorescenze in ombra non produrranno ma daranno degli accenni di fioritura.

Usando il cool tube andremo ad interessare non 2/4 della pianta ma bensi’ 3/4 con un’aumento di produzione intorno al 20%.

Adjust-a-Wing

riflettore adjust-a-wingIl riflettore in questione,”adjust a wing”, e’ forse il piu’ apprezzato dagli indooristi di mezzo mondo prima di tutto per il suo disegno innovativo e vincente.

Proprio cosi’, perche’ a differenza di COOL TUBE o SPUDNIK (nuova versione anch’essa “air cooled” come il cool tube) e’ presente sul mercato da un po’ di anni.  La sua forma particolare detta “ad ali di gabbiano fa si che la luce venga distribuita in modo omogeneo, per un discorso di rimbalzi della luce, fino a 1,75 di estensione lineare per 1,20/30 in larghezza.

Il discorso per quanto riguarda questa amplificazione della riflessione, rispetto ad altri riflettori piu’ economici e’ dovuto anche alla martellatura della superficie di riflessione e alla possibilita’ tramite un binario a scorrimento di poter avvicinare al massimo il bulbo hps o mh alla superficie di riflessione cosi’ potenziando il ritorno delle frequenze che sbattono e ritornano sulle piante

Lo SPREADER , e’ un’accessorio (incluso) indispensabile per il completamento di questo strordinario rifllettore, perche’ spezza e distribuisce le frequenze luce e la luce diretta, rimbalza sulla superficie del cucchiaio posto appena sotto la lampada, dando la possibilita’ cosi’ di avvicinare notevolmente ( 20cm) l’adjust a wings alle piante….appena potete fatevi un regalo, ne vale la pena.

Dì la tua!